Open Data

Open Data

Gli Open Data sono quei dati accessibili a tutti che possono essere utilizzati e trasformati liberamente, anche per scopi commerciali. L’unica restrizione è l’obbligo di citare la fonte o mantenere la banca dati sempre aperta. Questa è una raccolta selezionata di dataset principalmente italiani, aperti e riutilizzabili.

 

MAPPAopenDATA
Il MOD (MAPPA Open Data) è l’archivio digitale archeologico pensato all’interno del gruppo di lavoro del Progetto MAPPA per conservare e disseminare la documentazione archeografica (Dataset) e la letteratura grigia (Relazioni) prodotta nel corso di una qualsiasi indagine archeologica.


dati.gov.it
Il Portale dati.gov.it è il catalogo nazionale dei metadati relativi ai dati rilasciati in formato aperto dalle pubbliche amministrazioni italiane. Il Portale è promosso dal Governo Italiano e gestito dall’Agenzia per l’Italia digitale con il supporto di FormezPA.


DatiOpen.it
Il portale italiano dell’Open Data, con oltre 3000 dataset.


Open Data Inception
In questo sito sono raccolti più di 2600 portali con Open Data provenienti da tutto il mondo.


Portale europeo dei dati
Il Portale europeo dei dati raccoglie i metadati delle informazioni del settore pubblico disponibili sui portali di dati pubblici dei vari paesi europei. Comprende anche informazioni riguardanti la fornitura di dati e i vantaggi del loro riutilizzo.


Patrimonio culturale della Basilica

Il Patrimonio culturale della Basilica in formato Open Data.


Regione Lazio – Open Data
Gli Open Data della regione Lazio. Oltre 300 dataset liberamente consultabili.


data.CNR.it
Il portale dei dati aperti del Consiglio Nazionale delle Ricerche.


opendata Regione Sicilia
Il portale dei dati aperti della Regione Siciliana è l’ambiente unico per la pubblicazione in formato aperto delle informazioni relative ai settori di attività dell’ amministrazione regionale e delle pubbliche amministrazioni regionali.


dati.beniculturali.it
dati.beniculturali.it è la piattaforma sperimentale in cui il MIBACT pubblica il proprio patrimonio informativo secondo la logica dei linked open data.


SAN LOD – Linked Open Data del Sistema Nazionale Archivistico
Il Sistema Archivistico Nazionale (SAN) – aggregatore nazionale di risorse archivistiche e digitali statali e non statali, pubbliche e private – rende disponibile secondo il modello Linked Open Data le proprie schede descrittive delle entità archivistiche: soggetti conservatori, soggetti produttori, profili istituzionali, complessi archivistici, strumenti di ricerca.


Emilia-Romagna. Istituto per i beni artistici culturali e naturali
I linked open data pubblicati da IBC.


LinkedOpenData – Piattaforma sperimentale per i lod dell’Istituto nazionale di statistica
La piattaforma Linked Open Data (LOD) dell’Istat consente di accedere e navigare dati in formato open, sulla base di tecnologie e standard del web semantico. I LOD, interrogabili direttamente da qualsiasi applicazione, rispondono alle esigenze espresse dalle comunità di utilizzatori di disporre di dati standardizzati e interoperabili.


LOD Navigator
Il LOD NAVIGATOR inserisce i dati messi a disposizione dal Centro di Documentazione Ebraico Contemporaneo (CDEC) a Milano e pubblicati in formato Linked Open Data per mostrare i movimenti delle vittime italiane di Shoah. A tal fine, abbiamo utilizzato l’endpoint SPARQL per raccogliere dati biografici insieme a informazioni sulla persecuzione e deportazione di ogni vittima. I luoghi di nascita, arresto, detenzione, deportazione in un campo nazista, trasferimento e ritorno dopo la liberazione (se disponibili) sono stati georeferenziati e associati alla data corrispondente. Tutti i movimenti vengono quindi visualizzati in un’interfaccia interattiva.