Cosa sono le fonti storiche

Le fonti storiche sono i documenti o i materiali da cui è possibile trarre dati e testimonianze. L’uso critico di queste risorse permette allo storico di ricostruire un determinato arco cronologico all’interno di uno spazio geografico. La storiografia attuale considera fonti storiche tutti i resti del passato (materiali o immateriali) che lo studioso è in grado di interrogare e interpretare.

Generalmente le fonti si dividono in due categorie: le fonti primarie costituite da tracce dirette e immediate, prodotte in un lasso di tempo attiguo all’evento o al contesto storico preso in esame, e le fonti secondarie costituite da opere storiografiche a loro volta basate su un lavoro condotto sulle fonti da altri studiosi.

Gli storici odierni, per condurre le proprie ricerche, utilizzano un gran numero di fonti diverse: registrazioni audio, immagini girate in un video, fotografie scaricate da un sito, ma si devono confrontare con le fonti primarie, devono cioè risalire ai documenti originali, scritti o figurati, materiali o immateriali, reali o virtuali che siano. La ricerca storica è il rapporto diretto che uno studioso instaura con le sue fonti.

È un’operazione delicata per diverse ragioni, quando lo storico interagisce con le fonti, inevitabilmente coinvolge nella ricerca storica i condizionamenti tecnici e culturali della propria epoca, il proprio bagaglio culturale, le competenze, i valori e il punto di vista dell’indagine che sta conducendo.

Le fonti, del resto, non sono mai oggettive, ma sono il risultato di una elaborazione, consapevole o meno, dell’epoca e della società che le hanno prodotte, del come e perché siano state conservate. Le fonti storiche sono testimonianze da interpretare. Un grave errore di metodo nella ricerca storica che si riscontra sovente nei dilettanti è proprio quello di confondere la memoria con la storia.

Lo studioso serio e rigoroso deve andare al di là del messaggio contenuto nelle fonti, deve conoscere il quadro temporale, il vissuto dei personaggi, mettendo in discussione ipotetiche certezze.